Archivio degli autori WebStaff

DiWebStaff

Tre Cortinesi (più una) e due Piemontesi a Lillehammer per gli Europei di 🥌

Per Stefania Constantini  gareggiare nuovamente sul ghiaccio di  Lillehammer è un ritorno al passato, vi era già stata insieme a Martina Ghezze Luca Rizzoli e Alberto Zisa nel 2016 per i giochi olimpici giovanili , ma questa volta affronterà la competizione con un sapore  e una consapevolezza diversa dato che è il suo primo campionato  Europeo da Skip.

La nostra giovane Italia avrà come obiettivo quello di rimanere  nel gruppo A e, alzando l’asticella i qualificarsi direttamente per il campionato del mondo previsto a marzo in Canada , vale a dire raggiungere il settimo o l’ottavo posto in classifica.

Sembrano posizioni lontane dal podio ma per rientrarvi bisogna comunque portare a casa almeno 4/5 vittorie . Impresa non semplice vista  la giovane età delle nostre ragazze  e le difficoltà di allenamento e verifica cute a causa delle implicazioni date dal persistere dello stato di emergenza:difficoltà di spostamenti all’estero ,limitate occasioni di confronto e preparazione .

Stefania con le altre due ragazze del curling Dolomiti Marta Lo Deserto e Giulia Zardini Lacedelli,unitamente alle compagne Angela romei e Elena Dami sotto l’attenta guida del tecnico federale Violetta Caldart,dovranno affrontare confronti di alto livello contro Danimarca (Dupont) , Germania (Jenntsch),Russia (Kovaleva), Scozia (Muirhead), Svezia (Hasselborg) e Svizzera ( Tirinzoni) e sulla carta più abbordabili contro Turchia ( Yildiz) Estonia (Turmann) e Rep Ceca  (Kubeskova).

Tante ore di allenamento ora vedranno il loro destino sportivo, sperando che possano darvi la possibilità di esprimervi al meglio,già dalla prima partita in programma domani mattina alle ore 9 contro la Danimarca , che il ghiaccio vi sia amico e forza Italia.

Per la squadra maschile,composta da Joel Retornaz, Amos Mosaner, Sebastiano Arman, Simone Gonin e Mattia Giovannella,seguiti dal tecnico Claudio Pescia,la valutazione è diversa:questo team è di comprovato valore ed esperienza.Reduci dal 7 posto agli ultimi mondiali e dal bronzo europeo del 2018,non possono nascondere le loro ambizioni di entrare nella parte alta della classifica , quella che gratifica con qualcosa di importante.

Anche per loro prima partita domani alle ore 14 sempre contro la Danimarca 🇩🇰. In bocca al lupo Italia 🇮🇹

DiWebStaff

Dolomiti DISANO subito in testa nel campionato Italiano

Dopo la conquista lo scorso mese del titolo Italiano il Dolomiti DISANO inizia la nuova stagione agonistica con la prima prova di campionato disputata sul ghiaccio di Pinerolo.

A scendere in campo la nuova formazione che quest’anno vede l’ingresso in squadra di Michela Alverà  che ha ben sostituito Giulia Zardini Lacedelli  rimasta a casa per impegni scolastici,e Marta Lo Deserto che con Katia Sottsass e Stefania Constantini alla regia hanno dimostrato il loro buon stato di forma e capacità tecniche vincendo tre partite e perdendone una per un soffio.

Questo ottimo risultato le mette subito in testa alla classifica provvisoria del campionato italiano femminile che quest’anno risulta ancora più interessate vedendo nuovamente ai nastri di partenza due formazioni di sicuro valore e capacità , vale a dire il team Mole 2020 di Torino con Skip Veronica Zappone e quella del Trentino Cembra con Skip Giada Mosaner .

Ma per le nostre atlete non c’è un attimo di pausa, appena rientrate a casa hanno cambiato la valigia e si sono dirette a Cembra dove saranno impegnate in un camp di rifinitura prima di volare a Lillehammer in Norvegia per la disputa dei campionati Europei.

Stefania Contantini, Marta Lo Deserto , Giulia Zardini Lacedelli con le piemontesi Angela Romei e Elena Dami seguite dal tecnico federale Violetta Caldart cercheranno di stare nei piani alti della classifica per centrare la qualificazione ai prossimi campionati del Mondo.

Se la vedranno con Rep Ceca , Danimarca,Estonia,Germania,Russia,Scozia,Svezia,Svizzera,Turchia, non sarà facile ma le nostre ragazze si sono preparate con grande impegno e dedizione e quanto si è potuto vedere a Pinerolo fa ben sparare

prima partita sabato 20 novembre ore 9 con la Danimarca 🇩🇰

classifica camp Italiano

TEAM PARTITE VINTE PERSE SD DSC
1 Dolomiti Fontel Constantini 4 3 1 54.6
2 Virtus Piemonte Ghiaccio AF 5 3 2 90.3
3 C.C. Lago Santo F 3 2 1 49.9
4 Trentino Cembra AF 6 2 4 175.1
5 Mole2020 femminile 1 1 0 27.9
6 Team DI.FO.B AF 5 1 4 91.2

 

DiWebStaff

Un grazie tricolore🇮🇹🥌


Ritrovarsi per festeggiare un’altro campionato Italiano di serie A . è stato sicuramente una buona motivazione per vedersi e brindare , è cosa buona e giusta alimentare le nostre passioni sportive anche con i successi e buoni risultati raggiunti grazie a impegno sacrifico e tante tante ore sul ghiaccio trascorse insieme .

Proprio tutte questo trascorso  fa di noi una squadra a tutto tondo e allora quando periodicamente qualcuna delle nostre ragazze abbandonano l’attività sportiva  per motivi di studio o di lavoro ritrovarsi è bello anche per dirsi grazie , grazie  per quanto avete fatto per la squadra e per il club e per come lo avete fatto,

E allora ieri sera è stato bello poterlo dire a Lorenza Piccin e Denise Fundone che intraprendono nuove strade e nuovi orizzonti , grazie ragazze e un grosso in bocca lupo per il vostro futuro, come un grazie di cuore va detto a Stefania,Giulia;Katia e Marta che continuano con la loro inossidabile passione a giocare a curling .

Inoltre a stemperare il dispiacere sportivo , c’è stato l’ingresso in squadra di una nuova giocatrice che proveniente da un’altro club  che non svolge più attività ha trovato le  motivazioni  per continuare il suo percorso sportivo con noi quindi un grosso BENVENUTO a Michela Alverà nel Dolomiti e nella nostra squadra .

Ora la nuova stagione agonistica può iniziare …..

DiWebStaff

Dolomiti Disano compione italiano Juniores

Marta lo Deserto,Federica  Ghedina,Francesca Ghedina,Erica Siorpaes vincono il campionato Juniores che chiude di fatto la scorsa stagione agonistica , dove causa covid non si erano potute dispputare le finali di categoria.

la finale contro il Culing Club Lago santo Di cembra si è gioacata al megli delle tre partite,

Nella  prima  gara  la nostra formazione ha sempre controllato il punteggio e con 4 punti nella settima mano ha praticamente costretto le avversarie al ritiro con il risultato di 8 a 2

mentre nella secanda partita il risultato è stato molto in bilico e la nostra formazione ha inseguito per buona parte della gara.

alla qunta mano la squadra di cembra conduceva per 7 a 4 e aveva quasi ipotecato la vittoria , ma le nostre ragazze facendo appello alle loro qualità tecniche e all’ esperienza riuscivano a rovesciare il risultato facendo 2 punti nella sesta accorciando lo svataggio a 7 a 6 per poi rubare nelle settima mano 1 punto agguantando il pareggio e giocando una magistrale ottava mano dove riuscivano a rubare ( si intende quando marchi il punteggio senza avere l’ultimo sasso a disposzione) ancora una volta piazzando 4 punti per il risultato finale di 11 a 7 per il Dolomiti

Grande soddisfazione anche per gli allenatori Alessandro Zisa, Michele Gusella Fabio Alverà che hanno potuto vedere proprio nel momento di difficoltà emergere e mettere in pratica tutti i loro consigli e capacità delle proprie atlete frutto di tante ore di allenamento.

Onore anche alle ragazze di cembra che hanno dimostrato sul campo un buon miglioramento tecnico e di gioco.

Per il Dolomiti due scudetti in giorni conferma di essere al vertice del settore femminile e della validità delle sua scuola curling .

ora si può iniziare una nuova avventura sportiva nella stagione  agonistica 2021/22 che inizierà ufficialmente con l’inizio dei campionati nazioanli.

Classifica

Oro

Curling Club Dolomiti Disano

Skip Marta Lo Deserto, tre Federica Ghedina,Due Francesca Ghedina,uno Erica Siorpaes

Argento

Curling Club Lago Santo

Skip Camilla Gilberti, tre Evelyn Mosaner, due Alessandro Callegari,uno Valentina Holler

 

DiWebStaff

Dolomiti Disano, campioni d’Italia per il terzo anno consecutivo, CC 66 al quarto posto

Inizia subito con un risultato di rilievo la stagione agonistica, con la vittoria dello scudetto femminile che permette alle nostre atlete di mantenere per il terzo anno consecutivo il trofeo sotto le Tofane.

Una finale che dopo il passo falso della prima partita persa per 8/9 contro le rivali del Fireblock di Torino ha visto sempre il controllo la nostra formazione sia nella semifinale di recupero vinta contro le ragazze  di Pinerolo per 8/2 che nella finale oro dove ritrovavano le ragazze di Torino.

Finale combattuta fino alla quarta mano ( 2pari) poi Le nostre specialiste con due mani giocate ad  alto livello allungavano il punteggio sul 6 a 2 che permetteva di controllare il finale e di vincere il titolo con il punteggio finale di 6 a 4

Questa finale che si riferisce alla scorsa stagione agonistica ,  non si era potuta disputare causa le problematiche legate al covid rappresenta per  Stefania Constantini, Giulia Zardini Lacedelli, Lorenza Piccin, Katia Sottsass e Denise Fundone allenate da Alessandro Zisa una bella iniezione di fiducia sul lavoro fatto fino ad ora che le ripaga di tutto il loro impegno e passione.

Nella finale maschile era presente il C C 66 che ha sfiorato la medaglia di bronzo , dando ancora una volta segnali molto positivi sul loro potenziale e sul loro futuro sportivo di sicuro avvenire , complimenti a Giacomo Colli, Alberto Zisa, Francesco De Zanna , Edoardo Alfonsi seguiti da Diana Gaspari

classifica femminile

🥇 Dolomiti Disano

🥈Firenlock Torino ( Pimpini, Matino, Aliberti,Vergagni)

🥉Pinerolo ( Cavallo, Tosel, Bertolin, Dezzani)

Lago Santo ( Gilberti, Cobelli, Callegari, Holler, Mosaner)

classifica maschile

🥇Team Retornaz Pinerolo

🥈 Cembra 88 Rizzoli

🥉 Biella Ribotta

curling club 66

DiWebStaff

A Cembra le finali dei campionati italiani 20/21 ( si recupera)

Da domani sul ghiaccio di Cembra le finaliste della scorsa stagione agonistica potranno finalmente vedere la conclusione dei campionati nazionali con la disputa degli assoluti che vedranno contendersi lo scudetto dopo due anni di sospensione.

in campo femminile il curling Dolomiti Disano cercherà di mantenere sotto le Tofane lo scudetto, Stefania Constantini, Giulia Zardini Lacedelli, Lorenza Piccin, Katia e Denise Fundone, allenate  da Alessandro Zisa  che erano prime in classifica , quando è stato “congelato “ il campionato dovranno vedersela con il tesm locale del Lago Santo, la formazione di Torino del Fireblock  e quella di Pinerolo.

in campo maschile i nostri specialisti del CC 66 con Giacomo Colli, Alberto Zisa, Francesco De  Zanna, Edoardo Alfonsi, seguiti da Diana Gaspari tenteranno di salire il più in alto possibile in classifica dopo essersi qualificati quarti per le finali ma essendo una squadra di grande prospettive tutto è possibile.

incontreranno i campionati d’Italia in carica del team Retornaz Pinerolo, il Cembra 88 e la formazione di Biella.

 

DiWebStaff

Galà della Neve , Stefania Constantini e Amos Mosaner premiati dalla Gazzetta dello Sport

 

Emozionante e molto bello vedere salire sul palco per ritirare il fiocco d’argento Stefania Constantini e Amos Mosaner,  che sono stati premiati dalla Gazzetta dello sport per il raggiungimento del pass olimpico grazie alla bella prestazione fatta nel mondiale di Double Mix che consentirà  all’Italia di partecipare a Pechino 2022 .

Il curling protagonista insieme a tanti altri campioni della FISG e della FISI ( Sofia Goggia, Michela Maioli, Dorothea Wierer, Federico Pellegrino , Piero Gross solo per citarne alcuni) con i nostri alfieri che con la loro freschezza e sportività hanno hanno dato una bella immagine del nostro sport che è ancora  di nicchia ma già tanto conosciuto grazie alla televisione al grande pubblico.

Stefania e Amos immagine di un curling giovane , competitivo e che ha tanta voglia di essere protagonista negli sport invernali e lo saranno sicuramente , anche come esempio per i giovani atleti che vorranno avvicinarsi al nostro sport e da sprono per tutto il club azzurro che vuole qualificarsi sia con la squadra maschile che con femminile alle prossime Olimpiadi o di essere protagonisti nel nuovo programma di Milano Cortina 2026

Questo risultato è stato possibile solo grazie ( e qui parlo per Stefania ma sono sicuro che anche per Amos varrà la stessa cosa) al curling club Dolomiti DISANO che con la sua organizzazione e passione ha reclutato e allenato tanti giovani atleti che hanno fatto parte della nazionale italiana e che sono ancora oggi un valore aggiunto al club Italia.

un grazie va detto sincero e di cuore a tutti gli allenatori  del club che in questi anni sono stati sul ghiaccio innumerevoli ore con Stefania e le sue compagne ( Fabio, Violetta, Ale, Giulia, Adriano,Diana, Michele,Marco, Chiara, Marco ,Massimo,Giorgia) come un grazie va detto ai nostri sponsor che hanno reso tutto ciò sostenibile , ai nostri incredibili Ice maker Ivan e Marcello, alla Fisg , alla Seam e al comune di Cortina che non ci ha mai fatto mancare il suo aiuto.

ma il grazie più grande dobbiamo dirlo a tutti i nostri atleti che sono la vera linfa per la nostra passione e che tante soddisfazioni ci hanno dato .

insomma dietro ad un premio ci sono tanti piccoli tasselli che solo se posizionati al posto giusto rendono possibili certi traguardi, davanti c’è il cuore , la passione dei nostri atleti ,oggi quello che batte più forte è quello di Stefania , grazie Stefania .

il curling che ci piace e non è finita qui …. ne siamo certi altri cuori batteranno forte ….

 

 

DiWebStaff

Finale campionato RAGAZZI : C C 66 Disano Bronzo e Dolomiti Fontel quarto

Si è chiusa  la stagione all’olimpico di Cortina con l’assegnazione del titolo italiano per la categoria Ragazzi , dove e erano presenti le migliori quattro formazioni qualificatesi dai gironi est e ovest   .

Dolomiti Fontel , unica squadra femminile , Curling Club 66 di Cortina , Pinerolo e Bormio si sono dati battaglia per definire la griglia delle finali che visto comporsi per la finale oro le due squadre provenienti dal girone ovest che hanno dato vita ad  una finale molto equilibrata e ben giocata da entrambe le formazioni,che ha visto prevalere la squadra di pinerolo solo nell’ultima mano per 6 a 3 portando il tricolore in Piemnote .

Mentre le per la finalina  per il bronzo c’è stato il derby tra le due formazioni di Cortina che ha visto prevalere la squadra del 66 scoiattoli con un netto 8 a 2 .

Al di la del punteggio e della metitata vittoria della medaglia di bronzo del curling 66, anche le nostre formazioni hanno messo in evidenza una crescita generale dei nostri ragazzi ,che si sono impegnati a fondo cui va dato merito per l’impegno e la serietà con cui si sono allenati per tutta la stagione , come va fatto un grande ringrazamento agli allenatori di riferimento per la qualità del lavoro svolto , quindi un grazie di cuore a Massimo Antonelli, Marco Alberti , Giorgia Lotto per il 66 e Adriano Lorenzi per il Dolomiti,

Per le nostre ragazzine l’emotività è stata la causa principale dei loro errori ma solo giocando questo tipo di partite potranno imparare a gestirla  , a loro comunque vanno fatti i complimenti  per i miglioramenti tecnici messi in evidenza .

Classifica

oro C.C. Pinerolo  ( Gilli Stefano,Gilli Andrea,Carlissano fabio,Vigliani Francesco,Santa Paolo Enrico all Gallo)

argento C.C. Bormio (Spiller Cesare.Secchi Silvio.Vitalini Matteo,Spiller Stefano,Bradanni Pietro all Urbani)

bronzo C,C, 66 DISANO ( Cavallero Alberto.Sottsass Mattia.Molin Matteo.Caproni Edoardo.Curtolo Mattia all Antonelli e Alberti)

4° posto C.C. Dolomiti Fontel (Rebecca Mariani, Viola Alberti,Maioni Vittoria,Katrine Schmidt, Giada Zambelli ,Fiamma Antonelli all Adriano Lorenzi )

 

 

DiWebStaff

Pronti per il mondiale femminile in Canada

Ci siamo, dopo la rinuncia all’organizzazione  della Svizzera causa covid e il proverbiale salvataggio del Canada il Mondiale femminile può finalmente iniziare a Calgary dal 30 aprile al 9 maggio

Ma per Stefania Constantini,Marta Lo Deserto,Giulia Zardini Lacedelli,Angela Romei,Elena Dami seguite dall’allenatrice  federale Violetta Caldart e dal Commissario Tecnico Ulrik Schimdt la fase di avvicinamento è ancora lunga dato che partiranno il giorno 22 per affrontare il viaggio e al loro arrivo il  procollo medico imporrà  cinque giorni di quarantena e tamponi di verifica prima di poter secndere sul ghiaccio .

Avranno tempo per ambituarsi al fuso orario e nella  loro camera d’albergo  cercare di restare in forma e concentrate , per essere al meglio durante la gare , la loro preparazione è stata molto intensa tra gli allenamenti di club e i camp organizzati dalla federazione .

La squadra è  rinnovata ,ringiovanita , c’è un nuovo gruppo di atlete  desideroso di metteresi in mostra e dimostrare sul campo il proprio valore .

Non è stato facile entrare nella formazione titolare dato che il  gruppo di partenza era composta da otto atlete  veramente brave e che fa ben sperare per il futuro del movimento femminile .

Il  delicato ruolo di skip sarà  affidato a Stefania Constantini che per la prima volta sarà al comando delle  operazioni in un Mondiale senior , ma potrà contare sul valido aiuto delle altre  due giocatrici del curling Club DOLOMITI DISANO, Marta lo Deserto e Giulia Zardini Lacedelli come di Angela Romei del curling Milano e  Elena Dami del Virtus Piemonte Torino

Potranno anche contare  sulla grande esperienza della loro allenatrice Violetta Caldart e di  quella del Ct Ulrik Schimdt  che di sicuro saranno di grande aiuto nei momenti di difficoltà che non mancheranno, ma che le ragazze potranno  superare con le armi a dispozione, tecnica ,grinta, tenuta atletica e tanta voglia di giocare .

Sarà un mondiale molto importante dato che fornirà alle prime sei classificate il pass per le Olimpiadi di Pechino del febbraio 2022, le formazioni da temere sono  più o meno le stesse, il Canada che deve riscattare il deludente Mondiale maschile  , le campionesse in carica  Svedesi ,le solide Scozia e  Svizzera , e farei molta attenzione alle Cinesi allenate dal nostro amico Marco Mariani che potrebbero essere una bella sorpresa dei piani alti della classifica come ci auguriamo possano esserlo le nostre ragazze qundi forza Italia che il ghiaccio vi sia AMICO

si inizia venerdi 30 aprile alle ore 9 canadesi (+6 ) contro la Cecoslovacchia  e a seguire ore 14 canadesi contro la Svizzera.

tutte le notizie le travate su  www,worldcurling.org

molta copertura televisiva su World curling tv  , partite dell’Italia previste

4 maggio ore 9 canadesi ITALIA Canada

6 maggio ore 9 canadesi ITALIA Giappone

Una parte significativa della preparzione  delle atlete del Curling Dolomiti   è stata ampiamente supportata e gestita  dagli allenatori federali Fabio Alverà , Diana Gaspari, Alessandro Zisa,Michele Gusella che hanno fatto un grande lavoro , come gli ice maker Ivan Moglia e Marcello Pachner che hanno garantito una elevata qualità del ghiaccio  a cui va un caloroso ringraiamento per capacità e dedizione.

Come importante è risultata la partecipazione agli allenamenti  di tutto il gruppo degli atleti del curling Dolomiti e 66 che con  il loro entusismo e grande voglia di giocare , unitamente alla costante presenza, che  in alcuni mesi è stata anche di sette giorni su sette, hanno dato un bell’esempio di serietò anche in una stagione così complicata .

Questo vi fa onore e vi tornerà sicuramente utile per le prossime  stagioni, come è innegabile che è stato un importante contributo alla preparazione delle ragazze chiamate a rappresentere l’Italia in questa competizione  .. quindi BRAVI TUTTI .

 

 

 

DiWebStaff

Una intuizione è stata la scintilla del nuovo stadio del curling all’olimpico

 

I meriti per essere arrivati alla progettazione e al finanziamento del nuovo stadio del curling di Cortina sono sicuramente di tante persone , dalla giunta Ghedina , a Luigi Alverà, il presidente Seam Sandro d’Agostini , i suoi consiglieri, Elisabeth Scrocco e Gianluca Lorenzi, e i membri della ACC Massimo Antonelli, Diana Gaspari,Marcello Pachner, Alessandro Zisa, Marco Mariani al  nostro ice maker  Ivan Moglia per i preziosi suggerimenti , alla Fisg Andrea Gios e Nadia Bort per il prezioso supporto e non ultimo al progettista ing Gaiardo  e sicuramente altre persone a cui chiedo scusa anticipatamente se per poca memoria qui non cito, e solo grazie alla grande tenacia di questo gruppo di persone che dopo sette anni di riunioni e discussioni si è arrivati a superare il primo ostacolo e a poter dire Il DADO è tratto ora aspettiamo le ruspe.

Con tre piste , una tribuna meravigliosa , un bar per le inevitabili discussioni sportive e tutti i locali accessori faranno di questo stadio una struttura adatta per ospitare ogni tipo di competizione del nostro sport e perfettamente accessibile anche per il whellchair curling , insomma bellissima .

Ma ad onor del vero senza l’intuizione di uno degli addetti della pista dello stadio del ghiaccio e profondo conoscitore di ogni angolo , pertugio, segreto , dell’olimpico tutto questo non sarebbe potuto accadere .

È  proprio  durante  un chiacchierata con GIORGIO APOLLONIO  sui tanti cambiamenti de vari i progetti , dentro lo stadio, sotto la stadio , dietro lo stadio che ci hanno tormentato in questi anni che all’improvviso  a Giorgio si è accesa una lampadina , una intuizione che  giunta  in quel preciso momento,  guardandoci dall’alto dei suoi due metri gli fatto esclamare  : ragazzi seguitemi vi devo mostrare una cosa.

un pò intimoriti (meglio non discutere con Giorgio ah ah) ma sopratutto incuriositi lo seguimmo fino a giungere in un locale situato sotto l’attuale piastra dove è posizionato il parco giochi  e …..davanti a noi ci apparve un volume  mai visto prima ma straordinariamente perfetto per la realizzazione delle nostre aspettative,  per la realizzazione della stadio del curling .

Li sotto c’era tutto quello di cui avevamo bisogno e che poteva risolvere i tanti  problemi e perplessità sollevate fino ad allora dalle varie amministrazioni e dalla sportivi ghiaccio.

TOMBOLA , EUREKA , per cui GRAZIE Giorgio grazie di cuore  da tutti noi , una piccola intuizione farà nascere una bellissima struttura …. il futuro è nell’aria.

AUTOMATIC TRANSLATIONS:
ItalianEnglishGermanFrenchSpanishRussianChinese (Simplified)