Archivio degli autori WebStaff

DiWebStaff

CONQUISTATA ALISA CRAIG ( :-) ) , ITALIA SCOZIA 5/4

 

I meno trenta appena scesi dall’aereo   ci hanno  temprato, ci hanno  fatto bene , tanto che oggi alle ore 9 Siberiane nella prima partita dei campionati del mondo junior abbiamo centrato la prima vittoria contro la forte formazione Scozzese.

Questa mattina siamo stati più bravi degli specialisti del  paese dove tutto è nato,  dove si trova l’isola di Alisa Craig l’unica in grado di fornire il granito per produrre gli stones  che per un attimo è stata conquistata dalle Dolomiti di Cortina e Cembra.

Ma non è stata  una vittoria di sole  pietre è stata anche  una vittoria di agonismo e capacità tecniche che   l’andamento della partita ci  spiega bene .

Punteggio molto basso, alla quinata mano due a uno per l’Italia, alla nona quattro a tre per la Scozia , alla decima pareggio e nell’extra end capolovoro dei nostri ragazzi che riuscendo a mettere un punto nei quattro piedi costringono la Scozia a un tiro molto difficile che lo skip  James Craik  non riesce a piazzare al meglio e andando lungo di 20 cm consegna  la meritata vittoria al team Italia .

Altra nota di merito le percenetuali di gioco dei nostri ragazzi che sono state di assoluto livello per un mondiale ,inoltre  la capacità  di stare in campo fino alla alla mano decisiva con la determinazione necessaria per aggiudicarsi la prima vittoria al loro primo mondiale gruppo A

Riassunto: sono stati bravi, sono stati da mondiale .

Ora però dovranno esserlo ancora di più , mantenendo alta la concentrazione  , non sarà facile dato  che per Giacomo Colli , Alberto Zisa, Francesco De Zanna,Simone Piffer,Luca Casagrande  sarà una giornata lunga .

Tra poco cerimonia d’inaugurazione e poi stasera alle ore 19 in Russia le 2 in italia seconda partita contro la Svizzera altra formazione molto in forma e difficile da superare , potranno però  contare sulla grande esperienza e capacità del loro coach Diana gaspari che saprà aiutarli e proteggerli al meglio.

in bocca la lupo Italia team

 

DiWebStaff

COME SIAMO MESSI ? CAMPIONATO RAGAZZI

Come siamo messi ? campionato Ragazzi il curling 66 tiene il ritmo di testa e il Dolomiti all’inseguimento del 4 posto utile per entrare nelle finali nazionali.

Dopo i primi turni tutto rimane ancora in equilibrio e il verdetto finale incerto per i quattro posti che daranno il diritto di partecipare alle finali nazionali previste a Cortina il 28/29 marzo.

Certo è che il curling club 66 ha già dato dimostrazione di essere in forma e al momento secondo in classifica procede bene verso il suo obiettivo.

Martin e Mattia Sottsass, Alberto Cavallero,Matteo Molin,Enrico Pagliarini,Joele Ball Mouvelle, Jacopo Scapin, Edoardo Caproni hanno messo in campo una bella grinta e capacità che fa ben sperare per marzo.

Diverso il discorso per il curling Dolomiti che malgrado abbia messo in campo le proprie capacità e tanta voglia di vincere , non è ancora riuscito a trovare l’equilibrio giusto per superare con la giusta continuità gli avversari ed è al momento all’ultimo posto in classifica.

Ma per Rebecca Mariani,Vittoria Maioni,Viola Alberti,Mattia Curtolo,Leonardo Pompanin la qualificazione è ancora a portata di mano dato che solo un punto di distacco li divide dal quarto posto .

Per gli allenatori Chiara Olivieri e Marco Alberti ci sono tutti presupposti per riuscure a portare entrambe le squdre alle finali e intensificheranno gli allenamenti per il finale di stagione.

 

Prossimo appuntamento questa  settimana per il penultimo turno di campionato a Cembra .

 

Classifica

Pinerolo               4/2

Curling 66            3/1

Trentino               2/0

Pinerolo               2/3

Pinerolo               2/4

Dolomiti             1/ 4

f22d9958-4c18-47db-b832-e3b1ab07b845

DiWebStaff

MONDIALI JUNIOR …. SI PARTE DA MENO TRENTA !!

Esattamente questa sarà la temperatura che i nostri ragazzi troveranno il 13 febbraio a Krasnoyarsk in Siberia quando sbarcheranno dall’aereo sul suolo Russo per partecipare ai mondiali junior di curling .

Giacomo Colli Skip, Alberto Zisa tre, Francesco De Zanna due, (curling club 66 Disano), Simone Piffer uno, Luca Casagrande riserva (curling Trentino) seguiti dal tecnico federale Diana Gaspari si sono allenati duramente , con passione e volontà di migliorarsi in questi mesi dopo la qualificazione dello scorso dicembre dove in Finlandia hanno meritatamente conquistato la medaglia d’argento nel mondiale gruppo B e la possibilità di volare in Russia per rappresentare l’Italia nel mondiale gruppo A

Sarà come è giusto che sia una competizione molto difficile e competitiva , dovranno affrontare le migliori formazioni mondiali e dato che saranno alla loro prima esperienza internazionale di così alto livello, dovranno essere molto bravi a mantenere la barra a dritta e non farsi trasportare troppo dalle emozioni e le tensioni che solo queste gare sanno regalare. Il capitano Diana Gaspari ha dalla sua parte tanta esperienza che userà come protezione e motivazione per i nostri giovani atleti ai quali auguriamo un grosso in bocca al lupo.

Si inizia subito con il botto, sabato 15 febbraio alle ore 9 contro la Scozia , una sfida dai sapori nobili del curling e dall’alto tasso agonistico. A seguire Svizzera, Russia,Canada,Germania,Svezia,Stati Uniti,Nuova Zelanda,Norvegia sperando di vedere i nostri specialisti alla fine del girone di qualificazione nelle parte più alta della classifica .

Per il titolo in campo femminile si contenderanno la vittoria : Canada,Danimarca,Ungheria,Giappone,Korea,Lettonia,Norvegia, Russia,Svezia,Svizzera. Con un pizzico di rammarico non potremmo vedere la nostra nazionale  che ha solo sfiorato la qualificazione nel mondiale gruppo B

Potete seguire il campionato su

World Junior Curling Championships 2020

 

 

 

DiWebStaff

COME SIAMO MESSI ? JUNIOR DOLOMITI FONTEL E 66 DISANO TOP

challenge 3

 

Come siamo messi ?

il campionato juniores ha una classifica sfalsata in quanto non tutte le squadre hanno giocato lo stesso numero di partite e allora facciamo un pò di chiarezza.

 

Al Femminile il Dolomiti Fontel con la formazione dello Skip Stefania Constantini è saldamente in testa e con le sua compagne Giulia Zardini Lacedelli, Lorenza Piccin, Denise Fundone,Katia Sottsass seguite da Alessandro Zisa tenteranno di concludere bene la fase di qualificazione che fino ad ora le viste protagoniste di una bella prima parte di campionato dimostrando che la nuova formazione funziona bene e l’amalgama con le nuove compagne è da subito risultato vincente .

Seconde le amiche /avversarie di sempre del Dolomiti Fontel skip Marta Lo Deserto, che insieme a Federica e Francesca Ghedina, Erica Siorpaes e Emily Ghezze , segute da Fabio Alverà e Michele Gusella , dopo un inizio di campionato al di sotto delle loro possibilità ora hanno ingranato la marcia giusta e si sono riportate ai piani alti della classifica e entrambe le formazioni saranno sicuramente protagoniste alle finali di Pinerolo del 18 aprile.

Terzo il curling Tofane , in crescita rispetto agli anni precedenti può sicuramente restare nelle prime quattro formazioni e entrare per la prima volta nelle finali nazionali , quarto il Lago Santo di Cembra , chiude la classifica il Pinerolo.

 

In campo Maschile il curling 66 guidato dallo skip Giacomo Colli è ottimamente piazzato al secondo posto , che con Albero Zisa, Francesco De Zanna, Alberto Cavallero, guidati da Diana Gaspari sono una bella e consolidata realtà del curling Giovanile.

Impegno, determinazione e voglia di migliorarsi sono le caratteristiche di questi ragazzi che stanno raccogliendo i frutti del loro impegno con tante belle partite e soddisfazioni anche a livello internazionale .

Primi però risulta la rivelazione del campionato del Trentino che ha fatto un bel salto di qualità dalla scorsa stagione e sarà sicuramente una formazione da tenere in considerazione per la finali, terzo il Pinerolo , quarto leggermente attardato il curling Cembra 88 campioni d’Italia in carica e chiude la classifica il curling Claut.

Prossimo appuntamento a Cortina il 29 febbraio.

 

Classifica Femminile

Dolomiti Constantini     7/3

Dolomiti Lo Deserto     7/3

Tofane                           5/5

Lago santo                     3/11

Pinerolo                         2/11

 

Classifica Maschile

Trentino                       11/3

C.C-. 66   Colli             8/3

Pinerolo                         8/5

Cembra 88                     7/7

Claut                             3/11

DiWebStaff

YOG … UNA PUNTA AMARA SOPRA UNA PIRAMIDE DI CERTEZZE

E si la sconfitta ai quarti di finale contro la Norvegia un pò ci brucia , purché  le prestazioni della nostra nazionale sono state belle e convincenti ,sia  per il gioco espresso che per la qualità tecnica che i ragazzi hanno messo in campo.

Questo  li conforterà nella sconfitta e darà loro grandi motivazioni per proseguire questo percorso sportivo , come per le società di appartenenza, che vedono in loro il risultato positivo di tanti sacrifici e di tutta la passione che li anima.

Abbiamo ora stretta necessità di avere una nuova struttura dedicata che possa dare una qualità di ghiaccio superiore e permettere agli allenatori  di migliorare sempre più i loro allenamenti.

il nutrito numero di giocatori del settore giovanile  di Cortina se lo merita, merita di giocarsela tutta e alla meglio per essere forse un giorno tra i giocatori che rappresenteranno l’Italia alle olimpiadi di Milano/ Cortina.

per la cronaca la medaglia d’oro del torneo mix è stata vinta proprio dalla Norvegia che ha battuto in finale il Giappone, bronzo per la Russia.

Ma a Losanna ci sono ancora possibilità di ben figurare per Federica Ghedina,Marta Lodeserto, Francesco De Zanna, Simone Piffer come giocatori e Chiara Olivieri come Coach dato che domani si inizia il torneo di Double Mix dove tutti verranno abbinati con compagni di altre nazioni e con le squadre cosi formate tenteranno di arrivare a medaglia anche in questa nuova affascinante disciplina.

in bocca al lupo ragazzi e che il ghiaccio vi sia amico

 

DiWebStaff

ITALIA A UN PASSO DAL CIELO…. quello che porta in Canada !!

 

Ma che belle facce sorridenti nella foto che  ritrae tutto il team Italia dopo le partite di oggi , a partire dai nostri allenatori Ulrich Schmidt e Violetta Caldart che stanno guidando la nostra nazionale nella qualificazione ai prossimi mondiali femminili  previsti a marzo in Canada.

Completano il bel quadretto Veronica Zappone, Stefania Constantini,Angela Romei,Giulia Zardini Lacedelli,Elena  Dami che con i loro sorrisi certificano che la nostra nazionale ha raggiunto a pieno merito la seconda posizione in classifica e conseguentemente  avrà due possibilità di  giocarsi la qualificazione  .

infatti il regolamento prevede che la prime due formazioni si scontrino in una prima partita dei play off la vincente  va direttamente in Canada la perdente ha una seconda possibilità giocando una seconda partita di qualificazione contro la terza in classifica.

grande e meritata soddisfazione per le nostre ragazze  dopo  le due convincenti vittorie di oggi contro la Finlandia 8/6 e la Norvegia 10/5 , rimangono però   con i piedi ben piantati per terra dato che  oggi  dovranno affrontare l’ ultima partita del raund robin contro il il modesto Maxico e dopodomani le partite decisive.

la concentrazione  sarà massima e i nostri bravi allenatori sapranno preparare e motivare al meglio il gruppo.

per il terzo posto nello stesso turno di gara ,alta tensione tra Korea e Norvegia e Turchia e Estonia, chi vince tra le Turche e le norvegesi arriva terza

se perdono entrambe passa la Turchia che ha lo scontro diretto vincente.

 

Ore 14 in campo in bocca al lupo ragazze che il ghiaccio vi sia amico

DiWebStaff

QUALIFICATION EVENT… ROAD TO THT WORLD !!!

 

Otto  sono le nazioni in corsa per tentare di salire sull’aereo con destinazione Canada dove si giocheranno i  campionati del mondo femminili nel prossimo mese di marzo ,che a partire da oggi pomeriggio hanno iniziato la corsa sul ghiaccio finlandesi di Lohia per tentare di raggiungere i primi due posti che valgono il passaggio del turno.

Australia,Estonia,Finlandia,Korea,Mexico,Norvegia,Turchia e Italia si affronteranno in un girone tutti contro tutti, e oggi nel primo turno di gioco le nostre ragazze sono partite con il piede giusto battendo all’esordio l’Estonia per 8 a 3

La nostra Nazionale reduce dal bellissimo campionato europeo dove ha vinto la medaglia d’oro gruppo B , risalendo nel gruppo A di merito e conquistando allo  stesso tempo la possibilità di partecipare alla qualificazione mondiale , non è cambiata , e ancora una volta sarà guidata dall’esperienza di Veronica Zappone (Pinerolo)che unitamente alla freschezza di Stefania Constantini ( Dolomiti) Angela Romei (Pinerolo) Giulia Zardini  Lacedelli ( Dolomiti) e Elena Dami (Torino) tenteranno la qualificazione mondiale che da quest’anno sono molto importanti in quando daranno i primi punti per le olimpiadi cinesi

Guidate da Ulrik Schmidt e Violetta Caldart la nostra nazionale ha tutte le carte in regola per ben figurare, può giocarsela con tutte le pretendenti , leggermente favorite sembrano solo  le ragazze Koreane ma il ghiaccio può riservare sorprese , speriamo positive per i colori  azzurri.

In bocca al lupo ragazze che il ghiaccio vi sia amico

DiWebStaff

YOG ROAD TO THE OLIMPIC ….!!!!

 

La qualificazione ai quarti di finale di Marta Lodeserto,Federica Ghedina, Francesco De Zanna, Simone Piffer , da prima di tutto merito a questi ragazzi che grazie alle loro capacità tecniche e sportive sono riusciti a superare nazioni forti e quotate  e per quanto hanno fatto vedere in campo danno buone sensazioni in vista delle prossime partite e poi conforta le società di appartenenza di fare un buon lavoro per la crescita del settore giovanile .

Quattro partite convincenti contro Giappone 7/6 Lettonia 10/7 Svezia 7/3 Stati Uniti 7/3 sono tanta benzina per la consapevolezza di essere in forma e senza superbia di potersela giocare con tutti.

Ora  Chiara Olivieri deve  tenere la barra dritta e guidare con la sua esperienza la nostra nazionale oltre l’ostacolo e auspicare in un’incrocio contro una formazione dove i nostri ragazzi possano giocarsela alla pari.

Certo che per arrivare il più avanti possibile bisogna superare ostacoli sempre maggiori ma arrivare i semifinale sarebbe veramente bello per loro e per tutto il curling nazionale  e inoltre darebbe  due possibilità di arrivare a medaglia.

Ma un passo alla volta e godiamoci il momento, forza ragazzi, siamo con voi e che il ghiaccio vi sia amico

 

DiWebStaff

PRONTI PER UNA NUOVA AVVENTURA …YOG A LOSANNA DAL 9 AL 22 GENNAIO

Ultime rifiniture a Cortina per la nazionale italiana che rappresnterà il nostra paese alle prossime Olimpiadi giovanili previste quest’anno a Losanna dal 9 al 22 gennaio.

Marta Lo Deserto , Federica Ghedina del curling Dolomiti, Francesco De Zanna del curling 66 e Simone Piffer del curling Trentino saranno i nostri alfieri , seguiti da Chiara Olivieri dovranno affrontare  un girone di qualificazione molto impegnativo , sono infatti inseriti nel gruppo D con Repubblica Ceca,Lettonia,Giappone,Svezia e Stati Uniti.

Obiettivo arrivare tra le prime due del gione per accedere ai quarti di finale e da li iniziare un sogno sportivo che li possa portare il più in alto possibile.

la nostra formazione è sicuramente competitiva, Francesco De Zanna e Simone Piffer sono reduci dalla recente medaglia d’argento ai  campionati del mondo juniores (B) mentre Marta Lo Deserto e Federica Ghedina sono  tra le atlete più rappresentative e tecnicamente pronte del curling Dolomiti.

Le potenzialità ci sono tutte per ben figurare , ora sarà loro compito,sotto la sapiente giuda di Chiara Olivieri trovare l’amalgama e l’alchimia giusta per giocare al meglio contro le forti formazoni che tenteranno la scalata verso la medaglia olimpica.

il Curling si giocherà a Champéry  nella Curling Arena , mentre alla competizione prenderanno parte 970 atleti provenienti da tutto il mondo per cimentarsi in 12 discipline .

Anche a Lillehammer dove si giocarono le olimpiadi giovanili nel 2016 erano presenti due Atlete del curling Dolomiti (Stefania Constantini e Martina Ghezze) uno del curling 66 (Alberto Zisa) e uno di Cembra (Luca Rizzoli) questo a conferma dell’ottimo lavoro che si sta facendo nel settore giovanile e che fa ben sperare anche in vista delle Olimpiadi , quelle vere previste per il curling a Cortina nel 2026.

Ma ora concentriamoci su quanto accadrà in Svizzera da giovedi 9 gennaio , facendo un grosso in bocca al lupo ai nostri ragazzi ,,,,,che il ghiaccio vi sia amico

 

 

DiWebStaff

UN MONDIALE JUNIOR DA INCORNICIARE , ARGENTO per i ragazzi del C.C.66 e 5° posto per il Dolomiti

Ma che mondiale hanno fatto i ragazzi del curling club 66 ? Semplicemente fantastico, dopo un girone di qualificazione dove si sono piazzati al secondo posto (perdendo solo da Latvia e Germania ) hanno affrontato nei quarti l’ostica Turchia molto accreditata , superandola però agevolmente e conducendo sempre l’incontro per 7/4, poi in semifinale contro la fortissima Germania che li aveva battuti nel girone di qualificazione hanno giocato al meglio delle loro possibilità con medie altissime di squadra e  sempre molto concentrati e determinati li hanno superati sostenendo sempre un gioco molto offensivo per 9/5

In finale poi contro la temuta Svezia , stesso copione i nostri ragazzi hanno condotto le danze sempre con un gioco molto aggressivo che li ha portati a condurre per 4/2 alle 5° mano,ma quando sembrava fatta alcune sbavature hanno permesso alla Svezia di farsi sotto portandosi in vantaggio per 5/4 alla 6° mano , recupero dell’Italia nella settima 5/5 concedendo però il vantaggio dell’ultimo tiro nell’ottava e conclusiva mano che gli svedesi sfruttavano al meglio marcando il punto della vittoria per 6/5

 

ARGENTO per Giacomo Colli, Alberto Zisa,Francesco De Zanna,Giovanni Gottardo,Simone Piffer,coach Diana Gaspari che ha tutto il sapore di un ORO, per quello che hanno saputo mettere in campo, tecnica, grinta, spirito di squadra e anche tenuto in considerazione che per loro era il primo mondiale di categoria.

Questo podio poi li promuove ai campionati del mondo gruppo A che si svolgeranno a febbraio in Russia a Krasnariask, quindi doppia soddisfazione per i ragazzi di Cortina e di Cembra.

 

Diverso il sapore per le ragazze del DOLOMITI , sicuramente agro dolce , dato che si erano brillantemente qualificate ai quarti di finale classificandosi al primo posto del loro girone senza subire sconfitte, e mettendo in campo una buona qualità di gioco e padronanza del ghiaccio che però non è stata sufficiente per contrastare nei quarti la fortissima formazione Giapponese che poi ha vinto il campionato.

l’incrocio ai quarti  non è stato dei più fortunati per Stefania Constantini,Giulia Zardini Lacedelli,Lorenza Piccin,Denise Fundone, Katia Sotsass, coach Violetta Caldart e Alessandro  Zisa forse con un’unaltra  avversaria si sarebbe potuto aspirare a fare un gradino un pò più in alto del 5° posto che comunque è di tutto rispetto considerando che erano presenti 20 formazioni femminili.

di sicuro non era l’obiettivo sperato  ma le nostre ragazze posso essere orgogliose per quanto hanno fatto vedere in campo, consapevoli della bella esperienza fatta e dei miglioramenti che dovranno raggiungere in futuro per aspirare anche loro a salire nel gruppo A di merito.

Per il commissario tecnico Ulrich Schmidt c’è lavoro da fare ma le prospettive del curling italiano sono in netto progresso verso il curling che ci piace

 

Classifica Maschile 1° Svezia 2° ITALIA 3° Germania 4° Francia 5° Rep Ceca

classifica Femminile 1°Giappone 2°Latvia 3°Danimarca 4°Hungheria 5°ITALIA

AUTOMATIC TRANSLATIONS:
ItalianEnglishGermanFrenchSpanishRussianChinese (Simplified)