UN MONDIALE JUNIOR DA INCORNICIARE , ARGENTO per i ragazzi del C.C.66 e 5° posto per il Dolomiti

DiWebStaff

UN MONDIALE JUNIOR DA INCORNICIARE , ARGENTO per i ragazzi del C.C.66 e 5° posto per il Dolomiti

Ma che mondiale hanno fatto i ragazzi del curling club 66 ? Semplicemente fantastico, dopo un girone di qualificazione dove si sono piazzati al secondo posto (perdendo solo da Latvia e Germania ) hanno affrontato nei quarti l’ostica Turchia molto accreditata , superandola però agevolmente e conducendo sempre l’incontro per 7/4, poi in semifinale contro la fortissima Germania che li aveva battuti nel girone di qualificazione hanno giocato al meglio delle loro possibilità con medie altissime di squadra e  sempre molto concentrati e determinati li hanno superati sostenendo sempre un gioco molto offensivo per 9/5

In finale poi contro la temuta Svezia , stesso copione i nostri ragazzi hanno condotto le danze sempre con un gioco molto aggressivo che li ha portati a condurre per 4/2 alle 5° mano,ma quando sembrava fatta alcune sbavature hanno permesso alla Svezia di farsi sotto portandosi in vantaggio per 5/4 alla 6° mano , recupero dell’Italia nella settima 5/5 concedendo però il vantaggio dell’ultimo tiro nell’ottava e conclusiva mano che gli svedesi sfruttavano al meglio marcando il punto della vittoria per 6/5

 

ARGENTO per Giacomo Colli, Alberto Zisa,Francesco De Zanna,Giovanni Gottardo,Simone Piffer,coach Diana Gaspari che ha tutto il sapore di un ORO, per quello che hanno saputo mettere in campo, tecnica, grinta, spirito di squadra e anche tenuto in considerazione che per loro era il primo mondiale di categoria.

Questo podio poi li promuove ai campionati del mondo gruppo A che si svolgeranno a febbraio in Russia a Krasnariask, quindi doppia soddisfazione per i ragazzi di Cortina e di Cembra.

 

Diverso il sapore per le ragazze del DOLOMITI , sicuramente agro dolce , dato che si erano brillantemente qualificate ai quarti di finale classificandosi al primo posto del loro girone senza subire sconfitte, e mettendo in campo una buona qualità di gioco e padronanza del ghiaccio che però non è stata sufficiente per contrastare nei quarti la fortissima formazione Giapponese che poi ha vinto il campionato.

l’incrocio ai quarti  non è stato dei più fortunati per Stefania Constantini,Giulia Zardini Lacedelli,Lorenza Piccin,Denise Fundone, Katia Sotsass, coach Violetta Caldart e Alessandro  Zisa forse con un’unaltra  avversaria si sarebbe potuto aspirare a fare un gradino un pò più in alto del 5° posto che comunque è di tutto rispetto considerando che erano presenti 20 formazioni femminili.

di sicuro non era l’obiettivo sperato  ma le nostre ragazze posso essere orgogliose per quanto hanno fatto vedere in campo, consapevoli della bella esperienza fatta e dei miglioramenti che dovranno raggiungere in futuro per aspirare anche loro a salire nel gruppo A di merito.

Per il commissario tecnico Ulrich Schmidt c’è lavoro da fare ma le prospettive del curling italiano sono in netto progresso verso il curling che ci piace

 

Classifica Maschile 1° Svezia 2° ITALIA 3° Germania 4° Francia 5° Rep Ceca

classifica Femminile 1°Giappone 2°Latvia 3°Danimarca 4°Hungheria 5°ITALIA

Info sull'autore

WebStaff administrator

AUTOMATIC TRANSLATIONS:
ItalianEnglishGermanFrenchSpanishRussianChinese (Simplified)